Logistica integrata: i nuovi orizzonti della supply chain

LA LOGISTICA A 360°

La rapida evoluzione del settore logistico che negli ultimi anni è stata trainata dall’esplosione delle attività di e-commerce e dai cambiamenti del mercato ha portato all’ingresso di nuovi attori all’interno degli scenari tradizionali della supply chain, che sono stati profondamente plasmati dall’attecchimento di un approccio fortemente inclusivo e progettuale alla pianificazione dei cicli logistici.

La riarticolazione delle strategie e delle procedure di sviluppo della logistica è stata accompagnata non solo da un sensibile processo di diversificazione e specializzazione dei vari filoni tematici della supply chain (logistica per il fashion, per i prodotti industriali, per l’arredo casa…), ma anche dall’integrazione di nuove forme e risorse di controllo e coordinamento dei flussi informativi, dei processi aziendali, delle dinamiche di funzionamento delle infrastrutture e dei trasporti, fino ad arrivare ai segmenti più specifici della catena logistica, come la consulenza e l’e-commerce.

Secondo Giuseppe Stecca, docente di Logistica Integrata presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale dell’Università Tor Vergata di Roma, la principale differenza tra una logistica di tipo classico e quella integrata sta proprio in un diverso approccio alla gestione dei principali comparti di strutturazione del network logistico (acquisti-produzione-stoccaggio-distribuzione-gestione delle scorte): nel primo caso, si ha un’architettura “a silos”, in cui i vari dipartimenti operano in modo sostanzialmente disgiunto e indipendente; la logistica integrata sviluppa invece un interfacciamento costante e pianificato tra i vari reparti, allo scopo di ottimizzare tempi, costi ed efficienza dell’intero ciclo di produzione e distribuzione. Orizzonte strategico e orizzonte operativo risultano così produttivamente raccordati.

Ma quali sono, nel concreto, i requisiti che dovrebbe soddisfare un partner logistico che proponga un servizio di logistica integrata affidabile e solido?

  • Capacità di ragionamento strategico e pianificazione ad ampio raggio
  • Capacità di arricchire e differenziare il proprio portfolio di servizi attraverso proposte aggiuntive di valore e comprovata utilità (servizi di co-packing, ricondizionamento prodotti, controllo qualità, reverse logistcs…)
  • Adozione di politiche di gestione delle risorse e contenimento dei costi condivise e trasparenti
  • Elevata flessibilità

TML collabora produttivamente con clienti di tipologie ed entità differenti, latori di esigenze di vario genere; per ciascuno di essi abbiamo sviluppato un’offerta specifica e personalizzata, studiata sulle caratteristiche di produzione e sui bisogni espressi, per garantire il miglior servizio possibile in termini di riduzione dei costi, riduzione dei tempi di consegna e conseguente incremento della “customer satisfaction“.

Comments for this post are closed.